I RAPPORTI UMANI nel mondo della RISTORAZIONE

I rapporti umani sono l’essenza del nostro lavoro.
Uno pensa che nel ristorante il cibo e il bere siano la parte fondamentale, l’essenza e i motivo del nostro lavoro. SBAGLIATO.
Cibo, bevande, che siano cocktail o calici di vino, sono tutte tappe di un percorso. Puntini da unire. Mete di viaggi.
Quello che unisce quei puntini sono i rapporti umani.
I rapporti tra il cliente e il cameriere, ma anche tra il cliente e il cuoco tra il cliente e il ristoratore e dietro a tutto questo, i rapporti tra colleghi, di sala e cucina.
Un altra cosa che caratterizza noi addetti del settore ristorativo sono i nostri mezzi di trasporto (auto o moto che siano). Sempre con qualche guasto. Un cameriere senza un problema alla macchina che cameriere è?
Il motivo di questo comun denominatore è che probabilmente curiamo poco i nostri mezzi che ogni giorno ci portano da casa a lavoro, da lavoro a casa, o prima al pub a farci una birretta con i colleghi.
La macchina se vogliamo usare un’allegoria, è un pò metafora di quelli che sono i rapporti umani.
La macchina ti serve, ti è necessaria per muoverti in un viaggio.
I rapporti umani ti servono per poterti relazionare, ora con un collega, ora con un cliente, oppure con il tuo datore di lavoro.
Strumenti spesso trattati con poca attenzione.
Ti scordi di controllare l’olio, intruppi distrattamente un albero, righi “di poco” una fiancata, non fai caso a quello strano rumore e borbottio che l’auto fa dopo un po’ che l’accendi.
Morale della favola, quell’auto è destinata presto a finire in demolizione. Questo comporterà il non dovercene preoccupare durante il corso del suo utilizzo e alla fine però doversi impegnare nell’acquisto di un nuovo mezzo.
Molti di noi ora stanno lavorando come stagionali.
Quanti rapporti umani avete ogni giorno?
Con i vostri clienti, con i vostri nuovi o vecchi colleghi?
Quanta cura dedicate a quei rapporti?
Vale la pena a fine stagione demolire tutto e ricominciare daccapo?
Cercare di nuovo lavoro, perchè non avete compreso aspettative e doveri, ma anche possibilità e occasioni che vi venivano proposte?
Cercare nuovi dipendenti, perchè non siete stati in grado di valutare l’importanza della risorsa umana oltre al costo ad ore o alla formula contrattuale più vantaggiosa?
Trovare nuovi clienti, perchè insoddisfatti da come non avete saputo prestare attenzione più al vostro rapporto con loro che al piatto o al drink che gli servivate?
Può sembrare retorica, ma in fine dei conti del viaggio quello che conta spesso non è la meta, ma il viaggio in se, perchè semplicemente, sarà la parte che avremo vissuto di più.
Cerchiamo di viverla bene.
BUONA STAGIONE A TUTTI!

P.s.: e se posso dare un consiglio, non vi comprate auto usate con impianto a gpl. Quello che risparmiate sul carburante lo spendete dal meccanico! (la metafora è finita, questa è cruda realtà)

Lascia il tuo commento