OCCCADAY – Pronti per la rivoluzione?

Il primo Maggio sarà la GIORNATA di OCCCA, ovvero la giornata di tutti gli addetti ai lavori nel mondo della ristorazione. Camerieri, cuochi, ma anche pizzaioli, barman, lavapiatti, ristoratori, pasticceri, sommelier e chi più né ha più né metta. Abbiamo usato i personaggi del cameriere e del cuoco per rappresentarvi tutti, perchè loro sono simbolo di chi nel nostro settore sta a contatto con il pubblico, il CAMERIERE, e chi invece nelle retrovie sta a preparare, cucinare, cuocere, tutto quello che verrà poi proposto al cliente, il CUOCO.
Cosa succederà il primo Maggio, e perchè è stato scelto questo giorno?
Il primo Maggio abbiamo proposto di realizzare, ognuno nei propri modi e mezzi disponibili, una fascia gialla da poter indossare durante la giornata dell’OCCCADAY (ipoteticamente durante il servizio di lavoro). In molti ci avete già mandato foto in cui mostrate il necessario per preparare la vostra fascia o chi l’ha già fatta e la sta indossando.
Perchè il primo Maggio?
L’idea di una giornata nazionale è quello di sensibilizzare l’attenzione della massa verso un tema. C’è la giornata contro la violenza sulle donne, la giornata di sensibilizzazione sui nei e la loro mappatura e di recente anche la campagna “TOCCHIAMOCI”, indetta dal ministero della salute per prevenire il tumore ai testicoli.
E noi? Su cosa vogliamo sensibilizzare l’attenzione pubblica e perchè?
Di temi ne abbiamo anche troppi, perchè il problema di fondo è che la nostra categoria di lavoro non ha mai avuto né una vera rappresentanza a livello nazionale né tantomeno battaglie vincenti su tanti temi riguardanti diritti e doveri dei datori quanto dei dipendenti, dei clienti quanto dello stato. Insomma, una vera terra di nessuno. Chi lavora nei ristoranti sa benissimo di cosa stiamo parlando.
Ma siccome la sensibilizzazione che proponiamo è in particolare verso i clienti, abbiamo pensato di preparare una sorta di brochure, che potete scaricare al link sottostante, da poter stampare in formato a4 (classico foglio di carta) o a5 (metà a4), così da poterlo appendere nel locale o anche infilare all’interno dei menù nel giorno del primo Maggio, durante l’OCCCADAY.
Quello che però riteniamo maggiormente importante però in questo giorno non è la sensibilizzazione, l’informazione, la divulgazione, di tutti quei problemi che riguardano il nostro settore, che già di per se sarebbe un ottimo obiettivo.
Il solo riuscire infatti a unirci per un giorno, in una giornata NOSTRA, dove non c’è distinzione tra sala e cucina, tra camerieri e cuochi, ma uniti in un’unica BRIGATA, pronti a dire – “Siamo tanti e vogliamo affermarci come unica categoria” – sarebbe già un piccolo, grande, primo passo.
Un detto orientale dice:
“Il maestro apre la porta, l’allievo deve attraversare la soglia”
Noi in questo percorso, progetto, ci piace definirci “maitre” di un social che ci ha saputo unire. In ogni caso noi la porta l’abbiamo aperta, adesso sta a voi decidere di varcare la soglia.
Vi aspettiamo armati della vostra #fasciagialla per il nostro #occcaday.
Il primo Maggio possiamo essere un’unica grande BRIGATA e se saremo in tanti non sarà solo per un giorno!

  1. Parole sante,ma anche parole al vento. Dillo ai titolari di ristoranti che non pagano gli strairdinari,e agenzie che ti fanno correre a destra e sinistra x pochi spicci all’ora.

Lascia il tuo commento