Il crowdfunding è terminato!

Il 18 dicembre si è conclusa la campagna di crowdfunding che abbiamo lanciato su EPPELA.
Purtroppo non abbiamo raggiunto l’obiettivo che avevamo prefissato.
In parte è stata una sconfitta, in parte invece una vittoria.
La sconfitta è stata verso la sfida che avevamo lanciato alla categoria. Una sfida non facile. Quello che si chiedeva era di unirsi in un progetto comune, che potesse essere utile a tutti noi del settore. Per ogni donazione era prevista una ricompensa di valore spesso pari all’importo donato: dal calendario di OCCCA a una cena con lo staff durante le riprese di un nuovo video.
Molti spesso continuano a chiederci di creare un sindacato o comunque sollevano tale necessità. Un sindacato ha dei costi di gestione, e quei costi ricadono in parte anche sugli iscritti, tramite una quota.
Noi cercavamo di dare una risposta ampia a quella richiesta, tramite un progetto che necessitava solo di una partecipazione iniziale alla quale tra l’altro oltre al servizio gratuito dell’app avremmo anche elargito una ricompensa commisurata.
L’uso di carta elettronica, la scarsa comprensione del mezzo, il non sapere nemmeno cosa fosse una campagna di crowdfunding non hanno di certo aiutato. Ma questo è un problema comune in tutta Italia. Il gap culturale e tecnologico verso certi strumenti c’è, ma prima o poi sono certo che lo recupereremo.
All’estero, ma anche in Italia per alcuni ambiti, tramite crowdfunding è stata finanziata qualsiasi tipologia di progetti, iniziative, per qualsiasi cifra.
Fatto sta che 326 sostenitori avevano contribuito con 7102 euro. Numeri notevoli, anche se non sufficienti.
In realtà questa vostra partecipazione dei risultati importanti li ha ottenuti. Molte aziende che ruotano nel nostro settore ci hanno contattato interessate sia al progetto che a collaborare con noi, vista l’alta visibilità che abbiamo su facebook e il seguito comunque che la campagna stava riscuotendo.
Stiamo ora ricontattando tutte queste realtà così da delineare una strategia che permetta non solo di mantenere inalterato il progetto iniziale, ma anche di vederlo migliorare da queste potenziali, future collaborazioni.
Nella prossima settimana voi riceverete i vostri soldi e apparentemente sembrerete ininfluenti rispetto a quello che avverrà nei prossimi mesi, ma non è così.
È grazie a voi se oggi possiamo contare su grandi collaborazioni e iniziare una nuova avventura. Non sappiamo dove arriveremo e se riusciremo a realizzare QWACK ma i presupposti ci sono e fanno ben sperare.
Quindi GRAZIE, per il vostro supporto e per aver partecipato attivamente e non alla campagna di crowdfunding su EPPELA.
Troveremo il modo di sdebitarci 🙂

  1. Ho visto solo ora il post, ed è un’idea incredibile, vi chiedo di tenermi informata 😀 spero che il progetto vada avanti

Lascia il tuo commento